Oh Dio mio!

Oh Dio mio!

Anat Gov , scomparsa nel 2012 all’età di 59 anni, è una delle più acclamate drammaturghe israeliane.

Oltre a “Oh Dio mio!“, andato in scena per la prima volta a Tel Aviv nel 2010, ha scritto numerose opere, tra cui “Il casalingo” e “Care amiche”.

Stimata autrice di programmi televisivi e giornalista, si è battuta per anni per la parità dei diritti dei cittadini arabi d’Israele e per rapporti di pace con i paesi vicini.
In “Oh Dio mio”, pièce venata di humour yiddish, incontriamo Ella, affermata psicanalista e madre single di una ragazzina autistica, che un giorno riceve la telefonata di un misterioso paziente bisognoso di aiuto, un paziente…. molto speciale; Ella accetta di riceverlo nel suo studio e tra i due ha inizio un improbabile quanto insperato dialogo di cui, chiunque, in cuor proprio, vorrebbe essere protagonista.
Il testo analizza il rapporto eterno tra Dio e l’Uomo sin dalla creazione del mondo, mettendo a confronto i relativi antitetici punti di vista: quello di Dio, deluso dalla sua “creatura”, corrotta dal peccato e dalla brama di potere e quello dell’Uomo, spaventato ed oppresso dalla Divinità minacciosa dell’Antico Testamento.
Nella sua intenzione di avvicinare il Cielo alla Terra, l’autrice accompagna ciascuno dei suoi personaggi lungo un percorso di analisi e di ricerca, di se stesso e dell’altro, fino ad uno scambio di ruoli: umanizza Dio facendogli sperimentare fragilità e debolezze dell’animo umano ed eleva l’Uomo facendo di lui “il Salvatore”.

Attraverso questo confronto-scontro terapeutico, fatto di dialoghi serrati e battute sagaci e folgoranti, si giunge al finale, un finale dal sapore…….divino!

Guarda il promo.

Leggi la recensione del quotidiano Corriere Adriatico cliccando qui.

Leggi l’articolo dell’OsservatorioOggi.it cliccando qui.

Leggi l’articolo di Oltrecultura.it cliccando qui.

Leggi l’articolo de La Fedeltà cliccando qui.

Leggi l’articolo del Corriere Adriatico di gennaio 2016 cliccando qui

Leggi l’articolo del Resto del Carlino di gennaio 2016 cliccando qui.

Leggi l’articolo su ViaRoma.info di gennaio 2016 cliccando qui

Leggi l’articolo de La città di Salerno di Febbraio 2016 cliccando qui.

Leggi l’articolo di Oltrecultura di Febbraio 2016 cliccando qui.

Leggi l’articolo de La Nazione di luglio 2016 cliccando qui.

Leggi l’articolo di Gravinalife di Aprile 2017 cliccando qui.

Leggi l’articolo del Corriere Arezzo di Aprile 2017 cliccando qui.

 

Premi e riconoscimenti per questo spettacolo

Premio miglior spettacolo X edizione premio Calandra Tuglie (Le)

Premio miglior interprete alla X edizione premio Calandra Tuglie (Le)

Nomination miglior Attore protagonista Fitalia 2015

Nomination miglior Attrice protagonista Fitalia 2015

Premio miglior spettacolo giuria giovani al Folle d’oro 2015 di Fossano (Cn)

Segnalazione miglior attore protagonista Folle d’oro 2015

Segnalazione miglior attrice protagonista Folle d’oro 2015

Segnalazione migliori attrici non protagoniste Folle d’oro 2015

Premio della stampa alla VII edizione del “Di scena a Fasano” (Br)

Premio miglior attrice alla VII edizione del “Di scena a Fasano” (Br)

Nomination miglior spettacolo per la giuria tecnica alla VII edizione del “Di scena a Fasano” (Br)

Nomination miglior spettacolo per il pubblico alla VII edizione del “Di scena a Fasano” (Br)

Premio miglior attrice giovane (premio Rotary) al XX Festival internazionale città di Viterbo

Premio miglior attore protagonista al XX Festival internazionale città di Viterbo

Nomination miglior attrice protagonista al XX Festival internazionale città di Viterbo

Nomination miglior regia al XX Festival internazionale città di Viterbo

Premio miglior attrice protagonista ex equo al VII festival nazionale città di Montecarlo di Lucca “L’ora di teatro”.

Nomination miglior spettacolo per il pubblico al VII festival nazionale città di Montecarlo di Lucca “L’ora di teatro”.

Nomination miglior spettacolo al VII festival nazionale città di Montecarlo di Lucca “L’ora di teatro”.

Premio miglior spettacolo per la giuria dell’università popolare al “Teatrika” di Castelnuovo Magra (SP) 

Premio miglior scenografia al “Teatrika” di Castelnuovo Magra (SP) 

Premio miglior attrice protagonista alla XX Stella d’oro di Allerona (TR) 

Premio miglior scenografia alla V edizione de “La torre che ride” di Porto Potenza Picena (MC)

Premio miglior spettacolo alla V edizione de “La Torre che ride” di Porto Potenza Picena (MC)

Premio miglior spettacolo gradimento del pubblico al I Festival nazionale di teatro “Guitti d’oro” di Caltanissetta

Premio miglior attore protagonista al I Festival nazionale di teatro “Guitti d’oro” di Caltanissetta

Premio miglior attrice protagonista al I Festival nazionale di teatro di Caltanissetta

Premio miglior spettacolo al “Marche in…atti” selezione nazionale

Premio miglior attrice protagonista al Premio Aenaria 2016 di Ischia (Na)

Premio miglior spettacolo al Premio Aenaria 2016 Ischia (Na)

III classificato al VII concorso di Teatro comico-brillante di Mordano (Bo) 

Premio miglior attrice protagonista al VII concorso di Teatro comico-brillante di Mordano (Bo) 

Premio miglior attrice protagonista al III Teatro Festival di Carosino (Ta)

Nomination miglior regia al III Teatro Festival di Carosino (Ta)

Nomination miglior lavoro al III Teatro Festival di Carosino (Ta)

Premio Fita Puglia per l’originalità del testo al III Teatro Festival di Carosino (Ta)

Menzione speciale all’attrice giovane Noemi Boncompagni al Festival Amattori Insieme di Gravina di Puglia (Ba)

Premio miglior attrice protagonista al XXII Festival nazionale di teatro spontaneo di Arezzo 

Premio miglior spettacolo al XXII Festival nazionale di teatro spontaneo di Arezzo

 

 

 

Guarda la locandina

 

Guarda le foto dello spettacolo.

 

Shares 0

LEAVE A COMMENT