Il nuovo spettacolo del Claet: “Oh Dio mio” di Anat Gov ai nastri di partenza.

Il nuovo spettacolo del Claet: “Oh Dio mio” di Anat Gov ai nastri di partenza.

Il 25 Aprile 2015 al teatro Valle di Chiaravalle in provincia di Ancona debutterò “finalmente”, dopo 5 anni dall’ultima volta che avevo presentato un nuovo lavoro, con il nuovo spettacolo teatrale del Claet dal titolo “Oh Dio mio” di Anat Gov.

Dal 2010, infatti, ho cercato a lungo e in largo un testo che mi colpisse e che motivasse la “gioiosa fatica” di una nuova produzione.

Quando ho incontrato “Oh Dio mio” di Anat Gov, ho capito di avere finalmente tra le mani quello che stavo cercando, perché questo meraviglioso testo aveva saputo divertirmi ed insieme emozionarmi come nessun altro prima.

Si tratta di una pièce venata di humour yiddish in cui incontriamo Ella, affermata psicanalista e madre single di una ragazzina autistica, che un giorno riceve la telefonata di un misterioso paziente bisognoso di aiuto, un paziente…. molto speciale; Ella accetta di riceverlo nel suo studio e tra i due ha inizio un improbabile quanto insperato dialogo di cui, chiunque, in cuor proprio, vorrebbe essere protagonista.

 

10423678_10152996388886068_1545824171386085571_n

 

Il testo analizza il rapporto eterno tra Dio e l’Uomo sin dalla creazione del mondo, mettendo a confronto i relativi antitetici punti di vista: quello di Dio, deluso dalla sua “creatura”, corrotta dal peccato e dalla brama di potere e quello dell’Uomo, spaventato ed oppresso dalla Divinità minacciosa dell’Antico Testamento.
Nella sua intenzione di avvicinare il Cielo alla Terra, l’autrice accompagna ciascuno dei suoi personaggi lungo un percorso di analisi e di ricerca, di se stesso e dell’altro, fino ad uno scambio di ruoli: umanizza Dio facendogli sperimentare fragilità e debolezze dell’animo umano ed eleva l’Uomo facendo di lui “il Salvatore”.  

Attraverso questo confronto-scontro terapeutico, fatto di dialoghi serrati e battute sagaci e folgoranti, si giunge al finale, una conclusione dal sapore…….divino!

Un messaggio di pace e di amore su cui ridere, riflettere e godere allo stesso tempo indipendentemente dal proprio credo e dal propria personalissima interpretazione del “divino”.

()io: “Vi aspetto”! 😉

PS Come avrete visto dal manifesto per le info e la prevendita è possibile contattare la biglietteria del Teatro “Valle” di Chiaravalle al 0717451020 o scrivere un’email al seguente indirizzo: teatro_valle@libero.it

 

 

 


 

28 Condivisioni

LEAVE A COMMENT