Andando a teatro si cresce con piacere: appuntamento al 4 dicembre “al Dorico”

Con lo spettacolo “12 ovvero la parola ai giurati” di Reginald Rose oltre a dare “sfogo” alle nostra passione, pensiamo di aver realizzato uno spettacolo che trasmetta al pubblico un messaggio importante, una visione completa ed oggettiva nei confronti dell’annosa questione della pena di morte.

‘Il ‘ragionevole dubbio’ sull’opportunita’ di mettere a morte una persona, che e’ al centro di questo spettacolo, e’ uno dei punti forti dell’abolizionismo. ‘La parola ai giurati’ e’ un importante contributo al cambio della domanda fondamentale di questi tempi: non ‘se’, ma ‘quando’la pena di morte verra’ cancellata.

Una problematica distante dalla nostra società, ma che purtroppo spesso torna prepotentemente alla ribalta delle cronache mondiali e a cui “siamo chiamati”  a dire la nostra a volte con troppa superficialità. 

Con questo spettacolo vorremmo offrire la possibilità al pubblico di Ancona  di poter uscire da teatro, oltre che con il piacere di aver visto un bel lavoro (almeno ce lo auguriamo), anche con la consapevolezza di aver acquisito uno strumento oggettivamente ed universalmente valido su cui fondare le proprie libere convinzioni nei confronti della pena capitale.

Andare a teatro è bello e se si cresce con piacere come uomini è meglio.

Proprio per il profondo significato di denuncia della pena capitale e l’importante opera di sensibilizzazione sul tema dei diritti umani, il gruppo teatrale Claet ha stretto una collaborazione con il gruppo di Ancona di Amnesty International.

Pubblico di Ancona ti aspettiamo!

I biglietti possono essere acquistati in prevendita al prezzo di 10 euro presso il Bar Caffè Giuliani di Ancona (corso Garibaldi 3) o telefonando ai numeri 392 3075270/328 731036 o scrivendo a info@teatroclaet.it

Vendita biglietti al teatro Dorico il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 19.30 al prezzo di 12 euro biglietto ridotto a 8 euro per i ragazzi al di sotto di 12 anni.

 

0 Condivisioni

LEAVE A COMMENT