Il “Franco Angrisano”: un festival da salvare

Logo della compagnia Palcoscenico Ebolitano

Logo della compagnia Palcoscenico Ebolitano

Dal 12 settembre noi, come molte altre compagnie d’Italia, ci siamo chiesti che fine avessero fatto i nostri amici della compagnia “Palcoscenico Ebolitano” organizzatori del festival nazionale premio Franco Angrisano.

Dopo una serie interminabile di tentativi di capire come mai a distanza di così tanto tempo non si sapesse nulla, e dopo svariate telefonate con il gentilissimo Sig. De Caro, il quadro oggi sembra quanto mai chiaro.

Gli enti locali promotori del festival a fianco della compagnia, avrebbero fatto mancare, probabilmente a seguito della crisi economica il sostegno alla manifestazione che rischia così di non avere seguito almeno per l’edizione 2009/2010.

Come se non bastasse, a quanto ci dice il nostro amico De Caro, a complicare le cose ci si sarebbe messa anche un’improvvisa crisi amministrativa, che ha visto “cadere” di recente la giunta del comune di Eboli con tutte le conseguenze del caso.

Per quanto è in nostro potere, facciamo appello a tutte le organizzazioni del teatro amatoriale italiano Uilt e Fita etc, oltre che agli enti locali (comune provincia e regione) affinchè possano intervenire in questa vicenda a favore del mantenimento di una rassegna che nel tempo è diventata simbolo di cultura e di scambio sociale.

Ai nostri amici del Palcoscenico Ebolitano và tutto il nostro sostegno e il nostro “tenete duro e in bocca al lupo”.

Chiedo infine alla stessa compagnia di poter informare attraverso il proprio sito, attraverso il proprio account facebook, tutte le compagnie che si sono impegnate a mandare tutta la documentazione per la selezione di quest’anno.

Ritengo sia doveroso infatti rendere conto della situazione a chi ha prodotto la documentazione al di là della salvaguardia della quota di partecipazione.

Nel nostro piccolo, mettiamo a disposizione questo spazio per tutte le considerazioni o conversazioni del caso.

0 Condivisioni

2 comments

patrizia
Ottobre 30, 2009 - 8:55 pm
Ottobre 30, 2009 - 8:55 pm

LEAVE A COMMENT