Amleto, principe di Danimarca. In collaborazione con Teatro tre & Teatro Drao

Amleto, principe di Danimarca. In collaborazione con Teatro tre & Teatro Drao

 

Il principe di Danimarca, Amleto, torna al castello di Elsinore per la morte improvvisa del Re suo padre.

Impietrito dal dolore, mentre assiste al funerale del re, Amleto non può fare a meno di notare che sua madre Gertrude ostenta un dolore fittizio, visibilmente consolata dal fratello del defunto, il nuovo re Claudio.

Sopraffatto dall’angoscia e dal dubbio, il principe si isola in un cupo silenzio.

Frattanto, ad appena due mesi dalla morte del marito, la regina Gertrude convola a nozze col re Claudio, fra musiche, danze e festeggiamenti che esasperano l’angoscia del principe Amleto, fino quasi ad indurlo al suicidio.

A fermarlo è proprio lo spettro del padre, che gli narra la propria fine ad opera del perfido fratello, il quale gli ha versato in un orecchio nel sonno un veleno mortale, al fine di aver via libera alla propria passione per la regina, e di impadronirsi del trono…

La scena

Semplice, scura, scarna e allo stesso modo imponente, da un senso d’oppressione, desolazione, solitudine, tristezza, malumore, come a rispecchiare l’anonimo logorio del principe Amleto.

Il regista aveva in mente, chiaro, quel che voleva, talmente chiaro che ha voluto lui stessi realizzare la scenografia del suo spettacolo.

Il colore dominante è il nero, simbolo di quel lutto che strazia il cuore del principe.

Guarda la gallery

0 Condivisioni

LEAVE A COMMENT