Fitalia 2008

Leggi l’articolo su Cultura Marche

Leggi i premiati su Quotidiano.it

Agli “Oscar” del teatro amatoriale italiano una serata indimenticabile.

Sono stati assegnati il 27 settembre scorso, presso il teatro Concordia di San Benedetto del Tronto, i premi FITALIA 2008 agli autori e protagonisti del teatro amatoriale. Presentata dalla giornalista Rai Barbara Capponi e dall’attore emergente Mirko Petrini, nel corso della serata la compagnia “Claet” è stata premiata per il miglior spettacolo classico o moderno.

news0810. Claet vince il premio FITA.

Quattro le candidature per il quale la compagnia si è proposta con lo spettacolo “Xanax” di Angelo Longoni:

“Miglior attrice protagonista con Ilaria Verdini”;

“Miglior attore protagonista con Diego Ciarloni”;

“Miglior regia con Davide Giovagnetti”;

“Miglior spettacolo classico o moderno”.

Tre le nomination ricevute:

Miglior attrice;

Miglior attore;

Miglior spettacolo classico o moderno

Il premio per Miglior spettacolo classico o moderno stagione 2007/2008.

Diego Ciarloni attore protagonista racconta che per una serata, con le dovute differenze per carità, si sono sentiti tutti un po’ “dei Benigni”, “avremmo voluto camminare sui sedili del teatro quando abbiamo saputo che eravamo proprio noi ad aver vinto il concorso che mai avremmo immaginato di portare a casa, ma non ne abbiamo avuto la forza dal momento che l’emozione era così forte che stentavamo persino a camminare per arrivare sul palco per essere premiati.

Oltre alla soddisfazione, il piazzamento significa per la compagnia Claet, l’opportunità di partecipare di diritto, al Festival Internazionale d’arte drammatica “Premio città di Viterbo”, il 22 Novembre prossimo al teatro S. Leonardo di Viterbo. Inoltre, in programma altre due rassegne il 15 Novembre a Petritoli (AP) al teatro dell’Iride, ed il 29 Novembre ad Amandola (AP) al teatro la Fenice.

Un riconoscimento che premia vent’anni e più di fortissima passione in ciò che facciamo e che ci auguriamo possa consentirci di metterci ancora in discussione con la sfida più difficile: quella con la prossima rappresentazione!

Grazie a tutti coloro che c’hanno aiutato fin qui e pronti dunque, si parte… e tanta tanta m.…!

0 Condivisioni

LEAVE A COMMENT