I portabandiera del teatro delle Marche in Campania.

Si sono concluse da pochi giorni le olimpiadi in quel di Londra e mi scorrono ancora davanti i bei momenti delle gare, delle premiazioni, delle immagini delle lacrime dei vinti e le gioie dei vincitori e tutto ciò che ha caratterizzato questa splendida manifestazione ormai alle spalle.

Sarà per il fatto che delle Marche siamo l’unica compagnia teatrale in gara al Festival nazionale di teatro amatoriale di Casamarciano in provincia di Napoli, sta di fatto che per associazione di idee mi sono immaginato che potremmo essere i  portabandiera della nostra regione al festival che si svolgerà nella regione Campania… che è quella in cui più di tutte (ad esclusione delle Marche ovviamente) abbiamo avuto la fortuna di rappresentare.

Armi e bagagli pronti dunque… per rappresentare il 4 settembre in una delle cornici più suggestive di Casamarciano ossia il complesso badiale di S. Maria del Plesco.

Pronti per mettere in moto ancora una volta il nostro gioiellino “Xanax” quindi, che per dovere di cronaca portiamo in scena in sostituzione del nostro spettacolo “12 ovvero la parola ai giurati” per il quale non saremmo stati al completo.

Chissà se il presidente della nostra regione, Gian Mario Spacca, ci convocherà in sede per darci la bandiera delle Marche e chissà se sfileremo noi tutte compagnie del festival…ognuna sventolando con orgoglio il vessillo della propria terra…chissà alla fine cosa indicherà il medagliere? 😉

Cosa importa!

L’importante che a vincere sia sempre il teatro e tutti coloro che fanno in modo che si possano realizzare manifestazioni come queste a cui va il nostro plauso e la nostra riconoscenza.

Grazie al sindaco di Casamarciano Avv. Andrea Manzi  e al direttore artistico del festival Totò Nicosia per averci invitato.

Non vediamo l’ora di “dire la nostra” con il nostro spettacolo… con o senza bandiera sarà una festa e un successo per tutti!

Garantito!

 

2 Condivisioni

LEAVE A COMMENT