Ancora tu…”Xanax”.

Ancora tu…”Xanax”.

Xanax di Angelo Longoni

Ancora Tu, “Xanax”, non ci sorprende lo sai.  Ancora Tu ,”Xanax”, ma non dovevamo vederci più?
E come stai, Domanda inutile. Stai come noi e ci scappa da ridere…

Dal 7 marzo 2008 data del suo debutto, lo stesso che ha segnato la svolta della nostra compagnia, lo spettacolo Xanax scritto da Angelo Longoni nell’ormai lontano 2001 non accenna a voler passare dal nostro cartellone al nostro archivio.

Tutto questo mentre in quasi 11 anni di repliche e di soddisfazioni in tutta Italia invecchiavamo e di fatto diventavamo altro.

Nonostante gli anni, nonostante abbiamo smesso da parecchio di proporre e candidare lo spettacolo per festival e rassegne, nonostante le lamentele persino delle scene che sembrano chiederci di porre fine alle loro sofferenze di palco…nonostante tutto, il nostro gioiellino sembra quasi vivere di vita propria.

Ed ecco allora che viene ancora richiesto…a volte c’è capitato anche di candidarlo persino contro la nostra stessa volontà!

Preferendo Xanax a noi…lo spettacolo alla compagnia, la trama agli attori, le emozioni alle fatiche!

Così è andata anche questa volta…poiché Xanax ha prevalso ancora un volta su di noi, rendendoci (lo confessiamo apertamente)  completamente “dipendenti” della sua sostanza magica e antidepressiva.

La stessa che ci porterà in scena domenica 14 ottobre ore 17:30 al teatro Ferri di Montecassiano per il festival regionale “Marche in…atti”.

Come andrà?

Incrociamo le dita e intanto, già che ci siamo, prendiamo qualche goccina va! 😉

 

 

5 Condivisioni

LEAVE A COMMENT